Nell'ambito dei servizi di Medicina del Lavoro offerti da Sima S.r.l. la nomina del medico competente, attività non sempre obbligatoria ma prevista per legge nel Decreto legislativo 81/08, rappresenta una delle principali prestazioni.

Sima S.r.l. offre la sua consulenza e conoscenza in materia di Medicina del Lavoro a tutte le aziende che devono fare chiarezza circa la necessità di nominare un medico competente e circa gli adempimenti a cui, sempre per legge, i datori di lavoro sono chiamati a rispondere per garantire la salute e la sicurezza dei propri dipendenti.
In seguito alla nomina, il Medico Competente svolge le attività previste dal D.Lgs. 81/09, tra cui ricordiamo a titolo esemplificativo:

  • Collaborazione alla stesura del Documento di Valutazione dei Rischi e redazione del piano sanitario
  • Sopralluogo degli ambienti lavorativi e riunioni periodiche
  • Effettuazione delle visite mediche preventive (preassuntive) e periodiche ed emissione del relativo giudizio d'idoneità specifica alla mansione
  • Effettuazione delle visite mediche a richiesta del lavoratore
  • Verifica dell’assenza di condizioni di alcool dipendenza e di assunzione di sostanze stupefacenti e/o psicotrope

Anche se ogni caso deve essere affrontato in maniera accurata, la legge prescrive obbligatoriamente la nomina del medico competente nei casi in cui i lavoratori siano esposti, ad esempio, al rischio chimico, agli agenti biologici, all’amianto, al rumore, alle vibrazioni, alle radiazioni ionizzanti, al videoterminale, alla movimentazione manuale carichi e per i lavori notturni. La sola presenza di uno o più rischi non basta e determinare l'obbligo di nomina del medico del lavoro, in quanto essi devono essere valutati in base all’effettivo impatto sulla salute degli operatori.

La non osservanza delle disposizioni che regolano la nomina del medico competente comporta un'ammenda da 1.500 a 6.000 € o, in casi gravi, l'arresto da 2 a 4 mesi.

b1

b2